Prove di vertical

L’anno scorso l’ultima tappa della Val di Fassa Running, prevedeva un vertical, da Campitello al Rifugio Pertini. Io l’anno scorso avrei tanto voluto provare, ma avevo troppa paura di non farcela con il lavoro. Quest’anno, visto che mi sento più in forma (circa eh! Ho un milione di acciacchi ma sorvoliamo..!) ho pensato di andare a provare. La mia idea è stata quella di partire presto, parcheggiando la macchina al parcheggio della funivia del Col Rodella, partire a piedi da lì, andare fino al Pertini, e poi da lì sempre correndo, raggungere l’arrivo della funivia e prenderla per tornare giù. Detto fatto!

19905343_10213230133128962_1557568399809678889_n

Io però sono passata da Pian, quindi da Campitello ho fatto la Via Crucis fino alla frazione di Pian, e da lì per la solita forestale verso la Val Duron. Dopo Baita Fraines, parte un sentiero segnato per il Rifugio Pertini, il vertical appunto. Il mio ragazzo mi fa “Guarda che in un’ora sei su!”….impossibile!!!(???)

19961447_10213230134689001_2363194584267531704_n

Adesso la Val Duron è tutto un via vai di jeep-taxi che porta su i turisti sfaticati, è uno strazio andare su di lì, e ho ben apprezzato la solitudine del sentiero che ho preso. La temperatura era quasi perfetta, tendente al freddo. Ma me la sono goduta tutta. Il sentiero è faticoso, non lo nascondo, ma con l’aiuto dei bastonicini sono andata su bene.

19961245_10213230135009009_7342693671743262917_n

Quando esci dal bosco, questo è quello che vedi! E’ bellissimo, e ripaga della fatica che si sta facendo. E poi, che giornata! Il sole scaldava bene, e ci voleva dopo tutto il pezzo all’ombra del bosco…

20031574_10213230135969033_2571992925816739653_n

Conosco il gestore del rifugio, e casualità ha voluto che stesse caricando il quod per andare a valle. Quando mi ha visto arrivare mi ha detto “Fatica? Duretta??” eh insomma..!! Gli ho detto che era la prima volta che lo facevo, ma che mi è piaciuto. Ci siamo salutati e lui è sceso da dove sono salita io (!!).

19958921_10213230136929057_169512876937508804_n

E per la cronaca, ci ho messo 1h 4min ad arrivare lì!

Dopo essermi rifocillata e riposata, sono partita di corsa verso il Col Rodella. Purtroppo era già un orario in cui tanti erano saliti in quota per le passeggiate e ce li avevo tutti in senso contrario. Ovviamente erano saliti in funivia e proseguivano verso il Pertini…Infatti ho avuto un po’ di problemi e varie volte mi sono dovuta fermare perchè la gente non mi lasciava passare… 😦

19961299_10213230138849105_1382596281560662944_n

Arrivata alla funivia, pensavo di comprare il biglietto, ma il signore che c’era, è stato così gentile da farmi scendere senza pagare, in quanto residente. 🙂 Un piccolo privilegio! Ho finito “in bellezza” questo giro che sicuramente rifarò!

Sabato trail

Oggi ho chiesto un cambio di orario al lavoro, in modo tale da avere tutta la mattina (e il primo pomeriggio) libero, per fare una bella corsa in quota. Il dislivello mi interessava il giusto, onestamente, perchè questa volta ero più focalizzata sulla meta. Mi sono consultata con un signore del camping (mitico Carletto) che a 77 anni suonati cammina per i monti macinando tanti di quei km che io me li sogno. Ha il menisco che non va tanto, quindi ha risolto con la camminata veloce, anziché la corsa. Quello che fa questo signore, tanti vent’enni, e non solo, se lo sognano! Comunque…gli ho chiesto qualche distanza per sapermi regolare per i tempi, e poi stamattina ho preso la seconda funivia della giornata, che da Campitello porta su al Col Rodella. Scendo e vedo questa meraviglia qui.

19420840_10213007490003023_461264043868717474_n

Dolomiti mie, quanto siete belle!

Dopo di che, ho preso il sentiero verso il rifugio che si vede sulla sinistra nella foto, il Friedrich August. Da lì poi è facile, si segue il sentiero sotto la montagna, un po’ di strappi qui e lì, fino ad arrivare al Rifugio Sasso Piatto. Fino a qui il sentiero lo conosco, perchè l’ho già fatto varie volte, girando poi dal rifugio, e andando in giù verso la Val Duron. Ma oggi è diverso, oggi tiro dritto verso il Passo Duron. E i panorami si aprono in tutta la loro magnificenza.

La fatica non esiste più, lo dico per davvero. Le gambe vanno, gli occhi si riempiono di meraviglia. Ho visto un sacco di marmotte, e anche un’aquila. E le marmotte sotto che poracce fischiavano disperate – allarme allarme! Per un attimo ho pensato di proseguire per l’Alpe di Tires, ma non ho voluto strafare. Sia per una questione di tempo, essendo la prima volta che facevo di corsa questi sentieri, e poi per una questione di stanchezza, perchè sapevo che avrei messo insieme un giro sui 20km, e se fossi andata a Tires, lo avrei allungato di 4-5km. Next time. Forse. XD

Arrivare in cima al Passo Duron e poi scendere, mi è bastato. Perchè la valle è lunga, e oggi mi pareva ancor più lunga…forse per il caldo o il sole a picco, chissà?! A 2400m avevo 16°, a 1450m ne avevo 31°!! Aiuto!

19399751_10213007495923171_260239292560846505_n

Scendendo lungo la Val Duron ho anche incontrato, oltre ai soliti cavalli e mucche (e marmotte), anche degli yak, sia grandi che piccoli. Poracci, con tutto quel pelo erano disperati: i più fortunati all’ombra con le zampe a mollo nel torrente, mentre quelli meno sfortunati, sempre a mollo, ma sotto al sole.

19399232_10213007498083225_8593878336180733432_n

Mi ero data come “dead line” di essere al Rifugio Micheluzzi, all’imbocco della valle, entro le 12:30, pensando poi di mangiare lì e scendere e invece…wow, ci sono arrivata alle 11!! Quindi mi sono riposata, ho bevuto un buonissimo e rinfrescante bicchierone di acqua e sanbuco, e poi sono ripartita alla volta del parcheggio della funivia di Campitello. Ci sono arrivata cotta, più dal sole che dal resto. Ma che bella giornata è stata!

19424055_10213007498483235_2244635686156730955_n

Devo fare qualche osservazione però su oggi. Io non ho uno zaino da trail, quindi il mio ragazzo mi ha dato il suo, che però aveva comprato per quando andava in bici a lungo. Della Camelback, ottima marca, ma purtroppo minuscolo (3,5 L) con gli spallacci che mi sfregavano sul collo e che sballonzolava ad ogni falcata. Non è stato il massimo…anzi.. (ma io sono una shopaholic e mi sono già fatta “il regalino”…zaino nuovo in arrivo!). La Val Duron è super assolata e più calda dei 2400m da dove venivo, quindi mi sono sciolta, ho bevuto il sanbuco sia al Rifugio Sasso Piatto, che appunto, al Rifugio Micheluzzi, e ho anche bevuto dalla mia sacca idrica. Sono andata in “iponatremia” (penso), ovvero, quando si beve troppo (spiegato in modo moooolto basico) e il fisico risente di questo aumento sensibile di liquidi. Ciò porta (come nel mio caso) a debolezza, poco appetito (infatti ho mangiato alle 14) e nausea (un pochino), più altri sintomi che non ho avuto. Ne avevo letto forse su Runner’s World…comunque…mi sono fatta la doccia, ho smesso di bere, e mi sono messa sul divano. Ha funzionato! 🙂 Ma nonostante questo, non ha rovinato la mia bellissima giornata 🙂

Troi di Ladins

Ovvero una serie di sentieri che corrono tutti intorno a Canazei. Sono sentieri ottimi per fare trail…dove appunto l’altra settimana mi ero “persa” un cartello, e sono scesa ad Alba. Quel cartello poi l’ho visto, e ho proseguito per la retta via. Tutto un dedalo di sentieri e di strade forestali, veramente belle, ma che forse potevano essere segnalate meglio, vabbé…. Io mi sono divertita lo stesso!

19059821_10212903180275345_8039237848295760667_n

Il percorso era quello dell’altra volta,appunto,  solo che sono riusicta a trovare il sentiero giusto per arrivare su un bellissimo punto panoramico a strapiombo sulla valle.

19105779_10212903180355347_847202588982032802_n

19149361_10212903181115366_5989678840828907769_n

Non servono molte parole per descrivere la bellezza di questo posto direi! Posso solo dire che il percorso è adatto a tutti, anche a chi vuole fare trekking, invece che correre. Unico punto un po’ difficile: subito dopo il punto panoramico, quando comincia la discesa per Canazei. Infatti il sentiero si sta un po’ sgretolando, e ci sono dei cavi di acciaio (che io non ricordavo ci fossero) che aiutano la discesa. Nessuno strapiombo comunque, solo il lento movimento del bosco…fra alberi e radici, si arriva in una parte davvero suggestiva. Ottima conclusione di questo giro di quasi 10 km con 517D+.

19225070_10212903182155392_51869029057662396_n

 

L’estate sta finendo, c’é la gran festa da d’istà!

Nella mia testa, dopo il 15 di agosto c’é il giro di boa. Dopo il 20 comincia il declino..cosa che non è successa quest’anno perché abbiamo continuato ad avere un sacco di gente. Infine, arriva la Gran Festa da D’Istà, che come l’epifania tutte le feste si porta via, quella invece tutti i turisti si porta via. Però posso dire che finiamo veramente in bellezza. E che dal lunedì (ieri), è veramente finita l’estate. E’ proprio così!

Per l’occasione è venuta su anche mia mamma. Ed è stato proprio un bel weekend. Sicuramente stancante, ma veramente bello. E la sfilata come sempre non ha deluso. Per chi non lo sapesse, il primo o secondo weekend di settembre (dipende) a Canazei prende vita una specie di mini Oktoberfest con tanto di tendone da 4000 posti, in onore della fine dell’estate. Il tutto dura 4 giorni e culmina con una mega sfilata la domenica, composta da bande e gruppi folk, che tramandano le tradizioni ladine. Quest’anno hanno sfilato più di 37 gruppi. Una sfilata lunga ma veramente bella. E io, come sempre, ho fatto le foto….è più forte di me!

14225515_10210165563316632_8723572752962894343_n

14330019_10210165564436660_8979848354195642744_n

14264211_10210165564516662_1718600508022823228_n

14237669_10210165565636690_563171152643320509_n

14344271_10210165567796744_5597787472276796682_n

14183868_10210165572556863_1453407427427183310_n

14333606_10210165572796869_8226166201952440677_n

14232448_10210165575996949_7689623385059079550_n

E qui potete vedere Gabriele, il marito della mia amica Laura, con la loro splendida Laila 🙂 Infatti, a chiudere la sfilata sono stati proprio 6-7 bovari del gruppo del Trentino…adorabili!

Allora l’anno prossimo, chi viene a vedere la sfilata con me?

My Instaweek

IMG_8525

Esci di casa per andare al lavro e…ops, il cielo è leggermente nero! Ma dite che è piovuto? Assolutamente no! Incredibile ma vero. Sti colori così, però, sono bellissimi!

13615014_10209589530236165_3736995382960255384_n

Caldo boia, Kuro spalmato che mi guarda così. IL mio cuore si scioglie in 3…2..1…

IMG_8538

Bei tramonti ne abbiamo? Lo so, vi starò annoiando ma adoro le nuvole al tramonto. A volte ci sono delle luci stupende e io non riesco ad averne abbastanza.

IMG_8543

Scarpe nuove…non ho resistito agli sconti dell’outlet La Sportiva a Ziano di Fiemme! Siccome sono andata a Predazzo a fare un esame, e visto che erano neanche le 9, ho pensato di fare spesa e di allungarmi al Factory Outlet. Non l’avessi mai fatto XD Sono tornata a casa con le Helios e una canottiera, già usata per correre. Una bomba! La canottiera dico…le scarpe non le uso per correre, se non magari qualche vertical (si sa mai!), e le ho messe in paese. 0 vesciche! Alleluia!

13606862_10209598525861050_7184763918509403993_n

Incominciamo a spingere un po’ eh! Nonostante il caldo, nonostante i turisti che anche se gli dici “Attenzione” non si spostano manco morti e occupano tutta la forestale manco fosse casa loro, ho portato a casa questi km. Sudatissimi. In tutti i sensi. Mi sono anche dovuta fermare a bere, e di solito per queste corse, non bevo! Avrei dovuto anche fermarmi di nuovo a Fontanazzo a bere da un’altra fontana, perché a Canazei ci sono arrivata disidratata. Ho messo direttamente la faccia sotto la mia fontana “Lella” (le ho dato un nome, ebbene sì) coi turisti che dicevano “Esce così fredda che pare ghiaccio vivo!”…e io pensavo “Appunto! Ho la faccia rosso pomodoro al quadrato!” XD Comunque, stanchezza a parte, me la sono goduta e oggi, dopo 24 ore, le gambe stanno benone! Domani allora si va a fare una corsetta 😉

13592681_10209607219998398_53361481449498563_n

Il dettaglio del mio dirndl, il vestito tipico. Finalmente ne ho uno anche io dopo anni a dire che me lo dovevo comprare! Ringrazio quella pazza della Laura, la mia amica, che, anticipandolo di svariati mesi, ha pensato di regalarmelo per il compleanno! (che è a novembre!) Mi ha detto che piuttosto che cose per correre, per una volta mi fa un regalo che possiamo mettere subito. Infatti ieri e oggi in paese c’era la festa. E stamattina io, Laura e la sua bimba ci siamo fatte un giro vestite così da festa. Ho ricevuto complimenti da tutti 🙂 E dopo sono andata al lavoro così perché non avevo tempo per tornare a casa a cambiarmi e pure i miei capi erano entusiasti 🙂

My Instaweek

IMG_8245

Qui il tempo è sempre pessimo. E’ una settimana esatta che piove TUTTI I GIORNI, e in cui, se avremo visto il sole 3 volte è già tanto. Alla fine l’altro giorno mi sono decisa a correre, ben consapevole della pioggia che stava arrivando ma mi sono detta “chissenefrega” e sono partita. Volevo fare più km, ma poi pioveva un po’ troppo e ho lasciato perdere. Almeno una corsetta veloce l’ho portata a casa!

IMG_8257

Gatti in versione notturna. La Ginger sul pouf e Kuro sul divano accanto me. In ogni caso accanto a me, perché la Ginger è davanti. Insomma, tutti insieme appassionatamente ma con le dovute distanze XD

IMG_8304

Se qualcuno mi segue su Instagram o Twitter, sa che ho corso la Sunset Run venerdì e che è andata molto bene! Qui mi trovo alla partenza, e là dietro, nelle nuvole, ci sono le Tre Cime di Lavaredo. Sempre belle, da ogni angolazione. Dai che in settimana faccio un post per raccontare della corsa! 😉

IMG_8320

IMG_8321

IMG_8325

Stamattina, giro veloce da Villetta Maria (sopra Penia, località Pian Trevisan) fino sotto la diga del Fedaia. Solo noi e il bosco. E 4 caprioli, di cui 2 cuccioli, e 1 cervo, ancora con poche corna, quindi piccolo, che ci ha guardato per un po’. E’ stato bello! Abbiamo preso un pochino-ino-ino di pioggia ma bene così. Quando siamo tornati a casa per pranzo c’era anche un po’ di sole! Inutile dire che poi ha piovuto…ovviamente…Ma chissene, tanto eravamo già a casa! Forse potevamo stare in giro anche di più ma non eravamo organizzati, volevamo solo fare un paio d’ore e quelle abbiamo fatto. Le mie gambe ringraziano, perché stamattina erano stranamente di marmo..boh?! Ogni tanto capita. Adesso vai di foam roller!

Mt Instaweek

 
Sono passata dai 25º di Bologna, ai 15º di Canazei…anzi, ai 5º se vogliamo essere precisi, perché l'altro giorno ha pure avuto il coraggio di nevicare IN PAESE. E per fortuna il sole caldo ha sciolto tutto subito…
 
Ciao bosco!
Ci sono ancora molti tratti ghiacciati, specialmente quelli più vicini alla montagna, infatti quando sono andata a correre, ho dovuto farlo a bordo della forestale, perché al centro avrei tranquillamente potuto pattinare stile holiday on ice!
Questo qui è Pepe, il gatto di due amici che abitano dall'altra parte della strada e che, beati loro, sono in Thailandia. Sono partiti il 5 e tornano il 28, mica male eh?! E io vado da Pepe, lo faccio giocare, gli do da mangiare, pulisco la lettiera…insomma, cat-sitter in azione…
 
E visto che si parla di gatti, vuoi non fare una foto ai miei in uno di loro rari momenti assieme?!
E stranamente stavano lì, entrambi al sole, senza litigare.
A volte riescono perfettamente a convivere, bravi!
La giornata della terra!
E come non celebrarla con una nuova piantina?!
Ma la cosa buffa è che non c'era scritto che pianta era e ho sguinzagliato mia mamma e mia nonna, molto esperte, e alla fine è stata mia zia a dirmi che è una begonia!
È veleonsa per i gatti…se la mangiano…ma vedo che non ne sono attratti, e comunque la metterò in un posto dove loro non possono arrivare! 😉
Al di là di quello, tutti che parlavano della terra…di come ce la stiamo consumando, di quanto i cambiamenti climatici siano ormai una realtà, e poi? Dal giorno dopo tutti di nuovo a testa bassa a pensare agli affaracci propri. Terra, mi dispiace tantissimo! Io nel mio piccolo cerco di darti una mano, ti voglio bene!!
 
 
 
 
 

My Instaweek

 
 
È lunedì si va a camminare!
Soliti 4,5 km lungo il fiume. C'è ancora neve, ma ad oggi, una settimana dopo, se n'è sciolta un sacco!
Io sono contenta perché ci posso correre sopra senza rischiare pure le caviglie LOL
 
 
Regalo da parte di mia zia….su mia richiesta!
Questa t-shirt è proprio la mia ahahah!
Si trova da Terranova, se vi interessa….e speriamo che non si disfi dopo un lavaggio 😀
 
18 marzo 2016, Sellaronda ski-marathon!
In poche parole, il giro dei 4 Passi con gli sci, quelli da scialpinismo. Sono sci sottili e super leggeri, ai quali si applicano delle pelli speciali che permettono di percorrere le piste in salita. Una volta arrivati in cima, si tolgono le pelli e si scia in giù! 42km, 4 passi, e il cambio pelli lo fanno sempre a Canazei…tranne quando la gara parte da qui! Infatti ogni anno la gara parte da una località dei 4 Passi diversa. Noi eravamo l'intergiro, vale a dire che fra 2 anni la partenza sarà qui! A me piace tantissimo vedere questi atleti che si sfidano, sono dei grandi!
 

My Instaweek

 
Quando il tuo ragazzo ha libero, e ti viene a prendere al lavoro, per portarti a sorpresa fuori a cena!
Questa creme brûlé vince su tutto 🙂
Ma chi vince è lui, e la sua deliziosa quanto inaspettata sorpresa!
Quando vado al lavoro e la trovo così, vorrei mettermi pure io sul divano a dormire LOL
Scherzi a parte, la Ginger è sempre la Ginger 🙂
 
 
Giovedì pomeriggio libero, metti due amiche, due bicchieri di prosecco al Bar Giusy al Passo Pordoi e il gioco è fatto! Il miglior pranzo/pomeriggio di tutta la stagione! Un sacco di chiacchiere, risate e cheeseburger di Norberto, il top delle Dolomiti ahahah!
 
 
Quanta neve c'è lungo la strada del Passo Pordoi?! 🙂
Un po', decisamente, no?!
Ma il più è riportato dal vento, anche se, lo devo ammettere, fa una certa figura!

My Instaweek

…all’insegna della neve e dell’inverno!

  
Primo tentativo di giro a piedi consigliato dal fisioterapista. Pensavo andasse meglio..la mia faccia dice tutto direi! Purtroppo le prime volte non sono sempre come ce le si aspetta!

   
 
E poi ha cominciato a nevicare. Secondo giro sullo stesso percorso. Stavolta però è andata decisamente meglio! Ginocchio ok, i muscoli intorno però decisamente indolenziti, una strana sensazione ma forse è così che deve andare..

   
   
La nevicata della stagione! Che vale per tutta la stagione…e poteva magari arrivare prima eh, ma meglio tardi che mai! Beato chi potrà godersela con gli sci i la tavola *invidia!*

  
Selfie della camminata di oggi! Qui rido, mi sono divertita molto, con la neve alta e fresca, poca gente e il bosco intorno. Purtroppo in negozio poi ho lavorato tantissimo, correndo come una matta fino alle 17:40 senza mai sosta e….il ginocchio fa male eccome!! 😦 Maledizione!! Quindi ora arnica e riposo, e faccio una preghierina per lui…