Sabato trail

Oggi ho chiesto un cambio di orario al lavoro, in modo tale da avere tutta la mattina (e il primo pomeriggio) libero, per fare una bella corsa in quota. Il dislivello mi interessava il giusto, onestamente, perchè questa volta ero più focalizzata sulla meta. Mi sono consultata con un signore del camping (mitico Carletto) che a 77 anni suonati cammina per i monti macinando tanti di quei km che io me li sogno. Ha il menisco che non va tanto, quindi ha risolto con la camminata veloce, anziché la corsa. Quello che fa questo signore, tanti vent’enni, e non solo, se lo sognano! Comunque…gli ho chiesto qualche distanza per sapermi regolare per i tempi, e poi stamattina ho preso la seconda funivia della giornata, che da Campitello porta su al Col Rodella. Scendo e vedo questa meraviglia qui.

19420840_10213007490003023_461264043868717474_n
Dolomiti mie, quanto siete belle!

Dopo di che, ho preso il sentiero verso il rifugio che si vede sulla sinistra nella foto, il Friedrich August. Da lì poi è facile, si segue il sentiero sotto la montagna, un po’ di strappi qui e lì, fino ad arrivare al Rifugio Sasso Piatto. Fino a qui il sentiero lo conosco, perchè l’ho già fatto varie volte, girando poi dal rifugio, e andando in giù verso la Val Duron. Ma oggi è diverso, oggi tiro dritto verso il Passo Duron. E i panorami si aprono in tutta la loro magnificenza.

La fatica non esiste più, lo dico per davvero. Le gambe vanno, gli occhi si riempiono di meraviglia. Ho visto un sacco di marmotte, e anche un’aquila. E le marmotte sotto che poracce fischiavano disperate – allarme allarme! Per un attimo ho pensato di proseguire per l’Alpe di Tires, ma non ho voluto strafare. Sia per una questione di tempo, essendo la prima volta che facevo di corsa questi sentieri, e poi per una questione di stanchezza, perchè sapevo che avrei messo insieme un giro sui 20km, e se fossi andata a Tires, lo avrei allungato di 4-5km. Next time. Forse. XD

Arrivare in cima al Passo Duron e poi scendere, mi è bastato. Perchè la valle è lunga, e oggi mi pareva ancor più lunga…forse per il caldo o il sole a picco, chissà?! A 2400m avevo 16°, a 1450m ne avevo 31°!! Aiuto!

19399751_10213007495923171_260239292560846505_n

Scendendo lungo la Val Duron ho anche incontrato, oltre ai soliti cavalli e mucche (e marmotte), anche degli yak, sia grandi che piccoli. Poracci, con tutto quel pelo erano disperati: i più fortunati all’ombra con le zampe a mollo nel torrente, mentre quelli meno sfortunati, sempre a mollo, ma sotto al sole.

19399232_10213007498083225_8593878336180733432_n

Mi ero data come “dead line” di essere al Rifugio Micheluzzi, all’imbocco della valle, entro le 12:30, pensando poi di mangiare lì e scendere e invece…wow, ci sono arrivata alle 11!! Quindi mi sono riposata, ho bevuto un buonissimo e rinfrescante bicchierone di acqua e sanbuco, e poi sono ripartita alla volta del parcheggio della funivia di Campitello. Ci sono arrivata cotta, più dal sole che dal resto. Ma che bella giornata è stata!

19424055_10213007498483235_2244635686156730955_n

Devo fare qualche osservazione però su oggi. Io non ho uno zaino da trail, quindi il mio ragazzo mi ha dato il suo, che però aveva comprato per quando andava in bici a lungo. Della Camelback, ottima marca, ma purtroppo minuscolo (3,5 L) con gli spallacci che mi sfregavano sul collo e che sballonzolava ad ogni falcata. Non è stato il massimo…anzi.. (ma io sono una shopaholic e mi sono già fatta “il regalino”…zaino nuovo in arrivo!). La Val Duron è super assolata e più calda dei 2400m da dove venivo, quindi mi sono sciolta, ho bevuto il sanbuco sia al Rifugio Sasso Piatto, che appunto, al Rifugio Micheluzzi, e ho anche bevuto dalla mia sacca idrica. Sono andata in “iponatremia” (penso), ovvero, quando si beve troppo (spiegato in modo moooolto basico) e il fisico risente di questo aumento sensibile di liquidi. Ciò porta (come nel mio caso) a debolezza, poco appetito (infatti ho mangiato alle 14) e nausea (un pochino), più altri sintomi che non ho avuto. Ne avevo letto forse su Runner’s World…comunque…mi sono fatta la doccia, ho smesso di bere, e mi sono messa sul divano. Ha funzionato! 🙂 Ma nonostante questo, non ha rovinato la mia bellissima giornata 🙂

Annunci

4 comments

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...