Effetto Giro d’Italia

Sono in camping in un momento di relax – finalmente! Perchè abbiamo aperto il 23 col botto: più di 70 piazzole occupate e ancora alle 23:30 non riuscivo ad andare a casa dopo mezz’ora che il camping era chiuso perchè continuava ad arrivare gente…alla faccia!

Tutta “colpa” del Giro d’Italia, che è arrivato proprio qui davanti al camping il 24, e poi è ripartito da Moena, con passaggio sempre di qui, il 25! Questo per me ha significato un po’ di lavoro (inaspettato) in camping…e un sacco di gente in paese, che pareva agosto, o quasi! Wow! Anche perchè di solito in questo periodo non si vede tanta gente, quindi cominciare in questa maniera è stato ottimo. Il paese era addobbato di rosa un po’ ovunque, e poi quelli del Giro hanno allestito il loro “circo” proprio bene.

18645141_359927327738825_1693731966769168384_n

Il giorno dell’arrivo l’aria era elettrica. Tutti in giro a farsi selfie sulla linea di arrivo, che guarda caso era proprio davanti al camping. Le strade poi le hanno chiuse, e chi era in campeggio era dentro e basta. E’ stato un po’ come quando c’é la Gran Festa da d’Istà a settembre: gente che entra a chiedere info, gente che va in bagno (senza neanche chiedere, w l’educazione!) e gente del camping che viene a scambiare due parole. Il tempo scorre veloce in questi casi. Infatti, è arrivata l’ora in cui la gara è terminata. Non ho visto niente, ovviamente, un po’ come la signora del camping qui sotto… XD

18671243_10212693047462156_273874494437914466_n

Ho da fare però le mie considerazioni su questo tipo di manifestazioni. Parlo da profana, da una che andava in giro con la Graziella da bambina, e una mountain bike scassata da adolescente. Diciamo che anche adesso la bici non occupa più di tanto i miei pensieri, mentre la gente che segue il Giro è matta per la biciletta. Ho visto un signore entrare furtivamente in camping la sera e, senza chiedere niente, ha strappato lo striscione di benvenuto del Giro che avevamo all’entrata (cafone!!). Ho visto famiglie tutte vestite di rosa, urlare a squarciagola. Ho visto umarell con zdaura a seguito, dirmi tutto orgoglioso che si spostava dove si spostava il giro (si vede che erano ben pensionati!). Babbi coi propri figli vestiti di tutto punto da novelli Nibali. Insomma, ci ho visto sana passione ma anche tanto, tantissimo, fanatismo. Troppo per i miei gusti. A me i fanatismi non sono mai piaciuti.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...