Bangkok day 1 & 2

Siamo partiti da Milano verso l’ora di pranzo e siamo arrivati a Dubai che era ora di cena (per noi…per loro era decisamente dopo cena). Dopo aver atteso un po’, abbiamo preso il secondo aereo per Bangkok, arrivando nel primo pomeriggio. Fra una roba e l’altra, in hotel ci siamo arrivati che era metà pomeriggio. Un caldo asfissiante. Tipo come avere un phon perennemente puntato addosso, una roba assurda. Decidiamo di riposarci, e poi di prendere lo skytrain (che passa davanti all’hotel) per il centro, destinazione Siam Paragon. Tutt’intorno svafillano grattacieli alti e insegne super luminose. Noi abbiamo solo una gran fame e ci fiondiamo nel centro commerciale davanti alla stazione dello skytrain. Enorme. Ha un piano gigantesco con tutti i ristoranti possibili e immaginabili, da Subway a quelli di cucina coreana e vietnamita. Noi però abbiamo voglia di thai! E troviamo un ristorantino carino che fa piatti thai, così mi butto subito sul classico riso con pollo la curry. Siamo stanchi morti, dopo aver mangiato, riprendiamo lo skytrain e torniamo in hotel, a dormire (o quasi, visto lo “sballo” da fuso orario). Di notte piove fortissimo, un mega temporale, che fa saltare la luce in hotel.img_4431

Il mattino dopo è coperto, caldissimo, umidissimo, ma noi siamo pronti. Scendiamo alla stazione Saphan Taksin, che è anche il Central Pier della linea che solca il fiume Chao Praya. Esistono tante barche diverse, io avevo letto su internet di prendere quella economica, bandiera arancio. Non è facile perché prima ci sono tutte le altre linee più turistiche che ci abbordano chiedendoci dove andiamo…che furbi! Ma io so che voglio la linea dei locali, e infatti trovo la “biglietteria”: un tavolino di plastica con una signora che fa biglietti…LOL   E’ un modo veramente diverso per vedere Bangkok, dal fiume, dove scorre una vita e un’umanità assolutamente diversa dalla nostra.

Scendiamo alla fermata per il Royal Palace, e come usciamo dal molo, troviamo un sacco di gente, e di militari, che ci chiedono documenti e ci perquisiscono. Neanche un mese prima è morto il re, era molto amato dal suo popolo, e così vanno tutti in pellegrinaggio a rendergli omaggio al Royal Palace, ecco il perché di tanta polizia e di tanta gente vestita di nero. Scopriremo poi che quasi tutti a Bangkok si vestono con qualche capo nero, in omaggio al re. Fa veramente impressione. E soprattutto fa pensare quanto bene volessero al proprio re…

Il Palazzo Reale è immenso. Purtroppo una parte ci è preclusa, appunto perché ci vanno i thailandesi ad omaggiare il re, ma comunque il giro da fare è lungo e ci sono tantissime pagode. Un caldo boia, noi ci squagliamo, tanto è che finiamo l’acqua e mi pare di arrostire. Nulla però mi impedisce di fare quelle 484972 foto in giro 😀

Dove ti giri c’era qualcosa di bello da fotografare, ma è anche pienissimo di turisti. Infatti per fare certe foto è stato un parto attendere che non ci fosse nessuno in giro (o comunque meno gente). E poi c’era mezza Francia! E di francesi ne abbiamo incontrati per tutto il viaggio, una quantità smisurata, insieme ai tedeschi e ai soliti americani.

Una parte che mi è piaciuta tantissimo è proprio quella che ci è stata preclusa. Il palazzo da fuori è bellissimo, molto curato, e scommetto che lì dentro ci abitava il re in vita. Ad ogni modo ho fatto alcune foto prima di uscire…

A pochi metri dal Palazzo Reale c’é un complesso di templi molto bello, il Wat Pho dove risiede il Buddha sdraiato, un’enorme statua lunga 46 m e larga 15m. E’ anche il luogo dove si dice che sia nata la scuola di massaggio thailandese. Insomma, un posto da vedere assolutamente e a tutt’oggi penso che sia uno dei posti più belli che ho visto in Thailandia.

Il complesso dove risiede il Buddha è davvero bello e decorato. La cosa incredibile è che gli è proprio stato costruito intorno, e quindi non si riesce a vedere il Buddha tutto intero ma solo a pezzi. E c’é la fila per farsi le foto in certi punti, dove lo si vede un po’ di più. E’ davvero maestoso, mi ha colpito molto.

15356547_10210966950230804_3881829731941427836_n

Girovagando fra Palazzo Reale e Wat Pho, siamo stati in ballo per ben 3 ore! Mamma mia quanto vola il tempo….io poi mi perdo a fare foto ai particolari e alle persone che trovo in giro, mentre Willy pazientemente mi aspetta…

Nelle -più o meno- vicinanze c’é anche il municipio con questa “Giant Swing” che non ho capito bene cosa fosse. Dalla cartina sembra vicina, e invece non lo é mica tanto. O forse sono io che sono stanca, affamata (non avevamo pranzato) o ho la traveggole, ma comunque mi pare in capo al mondo. Ci arriviamo e c’é un tempio (tanto per cambiare), questa piazza immensa, e questa specie di porta rossa gigante. Fatta la foto velocemente, ci siamo girati e tornati verso il molo per riprendere il battello.

IMG_4715.JPG

Il mitico 7Eleven ci ha salvato…o meglio ha salvato Willy dalla versione Marta-famelica-che-si-mangerebbe-pure-i-marciapiedi XD Preso il battello, siamo ritornati al Central Pier. E da lì con lo skytrain in hotel.

15289286_10210966975671440_7205760382753210127_o

Primo -vero- giorno a Bangkok finito! E ho guardato il Garmin che mi ha segnato qualcosa come quasi 19 km a piedi!! Ecco perché forse ero un po’ stanchina??! XD

Info utili

Biglietto per il Royal Palace 500THB (€13 circa ma ne vale veramente la pena!)

Biglietto per il Wat Pho 100THB (€2,60 e inclusa c’é una bottiglietta d’acqua)

Costo Chao Praya Express (bandiera arancio) 14THB (€0,36 a tratta)

Annunci

2 comments

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...