Qualcosa su di me- running edition

Fall running set

 

What am I wearing now?- Ecco cosa mi metto quando corro adesso e cosa non può assolutamente mancare. Se fa più freddo, metto i leggings lunghi e cambio la maglia (rosa, di Haglofs) indossandone una più pesante in polartec. Non può mancare qualcosa che mi copre le orecchie, e va benissimo la fascetta. Adesso uso di più gli occhiali, ma passando spesso dal caldo (magari al sole) al freddo del bosco, si appannano molto…senza poi contare al calore del corpo, che incide molto!
Running tips- Fa più freddo quassù, si va anche sotto zero di notte e al primo mattino, quindi io cerco sempre di correre dopo le 10 di mattina. Ho cambiato i miei percorsi, prediligendo più il tratto Canazei-Alba, che è assolato rispetto alla solita forestale nel bosco, dove -ahimé- fa davvero freddo. Quando ci corro, sembra di entrare in ghiacciaia. Inoltre, è sempre importante fare un po’ di stretching, magari a casa, al caldo, prima di uscire. A me aiuta parecchio!
Books- Ho appena finito un libro che un caro amico mi ha regalato. Si intitola “Conquistatori dell’inutile” di Lionel Terray. E’ la sua biografia. E’ stato uno dei più grandi alpinisti di tutti i tempi, nei primi anni del 900. Una vita appassionante, dedicata alla montagna in tutti i suoi aspetti: dallo sci alle grande scalate.
Music- Ho creato una playlist di ben 6 ore! Così non sto a corto di musica giusta durante i lunghi lunghissimi…Ho messo dentro di tutto, fra cui dei sani Linkin Park e AC/DC per darmi la giusta carica. Senza scordare le canzoni ignoranti un po’ dance, ovvio!
Tv&Cinema- Sono Pechino Express dipendente. Voglia di viaggiare vieni a meeee….!!!!
Wishing- Finire bene la mia prima maratona. E’ un grande desiderio!
Project of the month- Altrettanto importanti…sono le ferie! Vorrei, entro fine mese, poter comprare il viaggio. Incrociamo le dita, perché sembra un parto…uffa…!
Annunci

4 pensieri su “Qualcosa su di me- running edition

  1. franco chiera ha detto:

    in bocca al lupo per i tuoi desideri Marta! Io sto leggendo la sostanza del male di Luca D’Andrea, ambientato lì vicino a te, nel Bletterbach geenre thriler noir. Invece di montagna se ti piace il genere ti consiglio freney 1961 tragedia sul monte bianco di marco albino ferrari a me aveva rapito, la storia vera di bonatti e della tragica esperienza sul freney.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...