Motivazione e insicurezze

Oggi è così che mi sento: insicura. Perché sono giorni che penso alla stagione che sta arrivando e provo paura. Paura di non riuscire a mantenermi allenata come vorrei, e quindi paura a primavera di dover ricominciare tutto l’allenamento da capo….Ma la primavera è lontana, dovrei pensare all’oggi. Ho passato dall’11 al 21 dai miei a Bologna. Sono andata a correre 2 volte a settimana, e avrei voluto correre anche di più ma avevo molti impegni. Inoltre, dove abita mia mamma, c’é una ciclabile bella larga e alberata ma…accanto alla Via Emilia! Che vuol dire: smog e rumore, uniti allo spostamento d’aria dei camion…che bello eh!?! Avevo la musica al solito volume con cui la tengo quando corro quassù, e a stento la sentivo. Non so se rendo l’idea.

Finite le gare, mi sono detta che avrei sempre corso, le temperature gentili mi hanno aiutato a pensarlo, e così domenica sono andata a correre quassù. Quasi 6 km, niente di che, una corsa triste per me, nel senso che mi pareva di non riuscire a deglutire, ho fatto fatica con le gambe e ho dato la colpa all’altitudine, visto che per 10 giorni sono stata giù. Il mio compagno mi ha detto che la sensazione di non deglutire era dovuta dal freddo, che entrando in gola, ghiaccia tutto, e quindi dovrei correre con un bluff sulla bocca. Inoltre, il destino ha voluto che io finissi prima anche per un motivo: se non mi fossi fermata a 6km, non mi sarei accorta che mi stava venendo un’altra vescica su un dito del piede e che la fasciatura protettiva del tatuaggio, mi stava provocando un’abrasione sul collo del piede.Ok. Devo riprovare, ma ho tante paure adesso! Ho paura della neve che cadrà (se cadrà a questo punto…), di non sapere come fare a correre. Del fatto che dal 26 dicembre al 6 sarò murata di gente e di lavoro, facendo se va bene 1 ora e mezza di pausa pranzo, e non riuscendo a correre. Dovrei riporre speranze nella piscina.8989ee3664868ab5ab0dfe3676652827

Una volta, avevo la fregola della neve, l’aspettavo come un bimbo aspetta Babbo Natale. A quest’ora guardavo il cielo speranzosa, immaginando di mettere la tavola e partire. Invece adesso, penso a come fare a correre. Amo lo snowboard, ma amo ancor di più la corsa. Purtroppo, non c’é più una compagnia stimolante qui con cui andare in snowboard, e siamo sempre io e il mio compagno, che per carità, va benissimo….ma manca sempre una certa atmosfera, un certo mood. Andare in pista non è poi così divertente, molto meglio il fuoripista, e visto il posto dove stiamo e le conoscenze che abbiamo, sarebbe la soluzione migliore e più gratificante.

Ma non mi sento di parlare di snowboard. I miei dubbi e le mie insicurezze dipendono dal mio futuro in corsa. Ormai è diventata molto importante per me, molto più dello snowboard, e quello che sa darmi è incredibile. Mi sono superata e conto di superarmi ancora ed è questo che mi piace. Ma come faccio a correre se fa -11° come ieri? O se poi fa 1 metro di neve? Qui c’è la palestra, ma vale spendere tutti quei soldi se poi a conti fatti la uso 2 volte a settimana? La mia idea per questi mesi era di correre 2 volte e nuotare 1 volta e poi inserire lo snowboard quando potevo. Lo so, l’ho declassato. Ma correre ho visto che mantiene il mio equilibrio mentale e il mio umore su livelli accettabili, e siccome faccio un lavoro che trovo abbastanza frustrante, ho bisogno di tempo per me, per sfogarmi. Ho pensato che quando sarò nel vortice del negozio e dei turisti maleducati, penserò alle mie corse nei boschi per sentirmi meglio. Ma vorrei anche farle, quelle corse, e non solo immaginarle.

Forse ho solo bisogno di buone scarpe in Gore Tex e un po’ di fiducia…

5102331d2ea6e58af0c8a0c97dd0664b

Annunci

11 pensieri su “Motivazione e insicurezze

  1. aspiranterunner ha detto:

    Primo: spero di non essere mai stata una turista maleducata ( sia mai che abbia fatto qualcosa senza rendermene conto)
    secondo: quest’estate sono stata in Norvegia e moltissimo correvano e mi sono chiesta come fanno d’inverno. Dici che corrono tutti in palestra? Non lo so ma non ci credo
    Terzo: correre con la neve è possibile, l’ho visto fare ( mio marito ama correre sulla neve) il problema principale è se le temperature scendono di molto sotto lo zero ma credo che tutto sia risolvibile con il giusto equipaggiamento.
    Non ti abbattere ( a parte per i turisti maleducati) e studia il modo di fare ciò che ti pace fare: correre anche con il freddo.

    Liked by 1 persona

  2. Mariantonietta ha detto:

    Ciao cara, cambia anche una sola abitudine e ritroverai l’equilibrio. Magari sbaglio ma quando capita a me, anche un nuovo percorso, nuove scarpe, e perchè no, anche la palestra quando il tempo è proibitivo, serve a non perdere l’allenamento e con la musica giusta… 😉

    Liked by 1 persona

  3. claudia ha detto:

    beh, per sfogarti dal vortice vacanze natalizie-turisti maleducati credo che il sistema migliore sia una bella sacca da boxe e relativi guantoni 😀

    a Bologna la mia camminata preferita (anche se non ci abito, quindi prima c’è lo spostamento in auto, sigh) è la salita di S.Luca e, tempo permettendo, il giro completo del colle, con giornate come oggi di -stranamente- sole pieno, è uno spettacolo!

    la Via Emilia e relativa ciclabile le conosco bene, come intossicarsi solo al pensiero! goditi il panorama e l’aria montanara, molto meglio!

    Mi piace

    • doodlemarti ha detto:

      Prima abitavo a Casalecchio, mia mamma spesso di domenica andava fino in cima a San Luca a piedi…ma ora abita più verso Imola e devo fare con quello che c’è, smog incluso 😦 Ma ieri quassù ho fatto un gran bel giro, freddo, ma mi è decisamente servito!

      Mi piace

  4. afrenchieinmykitchen ha detto:

    Anche io ho avuto questi pensieri appena è arrivato il freddo… mi sono un po bloccata, mi sono intimorita anche dal poco tempo a disposizione e dal buio che c’è quando arrivo a casa la sera. Mi sono anche fermata qualche mese, ma stare ferma mi ha solo fatto capire che ho bisogno di correre. La palestra mi sta annoiando, la piscina non mi piace… certo, il freddo di qui è diverso da quello che c’è lassù, ma anche se taglia il fiato ho deciso di riprendere.
    Questo weekend mi compro i mega pile e gli scaldini, io corro. 🙂

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...