Valencia- Giorno 3

E cioè il giorno della gara di cui ho già parlato in QUESTO POST. E quindi non ho intenzione di parlare nuovamente della gara, ma della giornata in totale. Perché appunto è cominciata con la sveglia prestissimo, un po’ di ansia prima, durante il viaggio per raggiungere la partenza, e poi gran sollievo durante la corsa! Infatti in griglia ci siamo arrivate sconvolte…ma poi siamo partite e abbiamo finito col sorriso, come si vede nella foto della Sarah del “prima” e “dopo” 🙂

E il “dopo” ha anche voluto dire andare in hotel e farsi la doccia. Sarah e Cristian avevano pagato un extra per tenere la stanza, mentre la Jo e #LoZio no, e quindi sono andati via subito, non appena siamo arrivate. Quindi siamo rimasti in 4, ci siamo diretti con calma verso la metro e verso l’hotel. Ma siccome, come ho già detto, la metro non è il massimo, ci è capitato di arrivare alla stazione di cambio e dover aspettare tipo 40 minuti prima dell’altro treno. Così abbiamo deciso di farcela a piedi perché eravamo tipo a 15-20 minuti dall’hotel ( a piedi)!! Sosta a prendere da bere in un supermarket aperto e poi…e poi…il pranzo dell’atleta da…Taco Bell! Buahahah! Sì, perché in Italia non c’é e io ero curiosa di provarlo. Ho preso un burrito…oh, ma era veramente buono! Cioè, non era fast-food sudicia imitazione del messicano, era buono! XD E quindi con le pance piene, siamo andati in hotel a farci -tutti- la doccia. Alle 16 eravamo pronti a raggiungere la Jo e #LoZio che avevano mangiato in centro.  Quindi come abbiamo deciso di festeggiare la vittoria??

Ma coi churros ovviamente!!! E la cioccolata calda, che a 30°C sono proprio l’ideale…ma sai che c’é?? CHISSENEFREGA! Per una volta il post corsa è da “chat meal” tié! Ce li siamo goduti…E dopo, altro giro in centro per far venire l’ora di andare in aeroporto (per gli altri).

Iglesia de San Juan del Hospedal

E per caso, ci ha attirato (a me e Sarah) una porticina, con due preti che parlavano in un giardino “segreto” e così, complici altri due turisti che stavano entrando, li abbiamo seguiti e abbiamo scoperto questa chiesa. Un edificio costruito nel XIII in stile gotico valenciano. E’ stato come entrare in un altro mondo, ci è piaciuto tantissimo!

IMG_4227

Praticamente siamo finiti dietro Plaza de la Virgen, al centro archeologico della Almoina, con relativa piazza dallo stesso nome. La cosa che ovviamente ci ha colpito è stata l’architettura a contrasto fra quella gotica della Catedral e quella moderna del museo.

Poi si è fatta l’ora di salutare gli altri, e io e Willy abbiamo ripreso l’esplorazione del centro storico, andando nella zona del Mercado Central. Un quartiere ricco di murales giganti e zone riqualificate.

Quello che abbiamo notato, è che ci sono molti palazzi abbattuti, e quindi dei buchi giganti fra un condominio e l’altro. Un po’ come a Lisbona, dove abbattevano i palazzi preservandone però le facciate, e da lì ricostruivano. Idem anche qui, solo che molte volte le facciate non le tengono. Una cosa curiosa insomma, inuguale per un centro storico in Italia!

Ma il mondo è bello per questo, per essere esplorato in tutte le sue sfaccettature 🙂

Poi si è fatta ora di cena, qualche tapas veloce e a nanna a riposare bene! 🙂

Annunci

4 pensieri su “Valencia- Giorno 3

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...