Singapore- Giorno 1

Il 25 novembre abbiamo lasciato Bali per Singapore, ultima tappa del nostro viaggio, da cui avevamo l’aereo che ci avrebbe riportato -ahimè- in Italia.

A Singapore tutto costa tanto, un po’ eravamo pronti, e quindi tramite Booking.com ci siamo prenotati l’hotel (Holiday Inn Express Orchard Road) mentre stavamo a Bali. Nota sui costi: 2 notti a Singapore ci sono costate come 5 notti a Kuala Lumpur, andiamo bene. Infatti è stato tutto un po’ uno shock, soprattutto per i prezzi. Costava ovviamente tutto di più che a Bali, anche 10 volte di più, ma dovendoci pensare, i prezzi erano comunque in linea con le città europee. Solo che passare da pagare un piatto di riso alle verdure €1,50 a un hamburger a $ 16 (di Singapore) fa un certo effetto!! 
Poi la città è super moderna ed efficiente, tutto un centro commerciale, sia in superficie che sotterraneo, con milioni di negozi per cui c’era solo l’imbarazzo della scelta. Si passava da un Armani ad un Victoria’s Secret, a uno Starbucks fino a ristoranti fashion e super costosi. Roba da ricchi! E noi vestiti come i poveri uhuahuahuah!
Comunque, siamo partiti da Bali al mattino presto e con Air Asia in 2 ore siamo atterrati a Singapore.
Ciao Bali!
Welcome to Singapore!
Siamo arrivati col sole, ma per ora che abbiamo trovato l’hotel, si è abbattuto un monsone, che ci ha tenuti bloccati un sacco. Non avevamo nemmeno mangiato…e infatti appena ha smesso di piovere, ci siamo fiondati subito fuori alla ricerca di un posto dove mangiare. Ma siccome c’erano solo centri commerciali, e non avevamo ancora capito come orientarsi, per non sbagliare ci siamo fatti un giro a Little India. Ho trovato un 7Eleven e ho preso qualcosa da mangiare lì.
strada principale
Sri Veeramakaliamman Temple
stesura panni…
Sulla strada principale si affacciano due templi importanti. Quello fotografato sopra, e questo qui sotto. Purtroppo minacciava di nuovo pioggia e si sentivano dei tuoni pazzeschi, quindi la visita è stata un po’ frettolosa. Giusto qualche foto e poi ha cominciato a piovere e siamo scappati in metro.
Sri Srinivasan Perumal Temple
Prima di scappare dal monsone, abbiamo anche fotografato un tempio buddista, dietro la strada principale, dove pare sia conservata una reliquia di Buddha. Ma ovviamente era tutto chiuso..sempre la solita fortuna!
A sinistra, tempio scintoista e a destra, il tempo buddista Sakya Muni Buddha Gays
Ripresa la metro, ci siamo diretti nel cuore di Singapore, perché io volevo vedere il Marina Bay Sands, l’hotel-nave e anche il simbolo della città, il Merlion. Siccome era fine novembre, ci siamo beccati anche delle decorazioni natalizie sparse. Unico problema, le decorazioni stesse, che lasciavano un po’ il tempo che trovavano. Si capisce bene che per loro il Natale è una forzatura, dettata solo dal consumo. Abbiamo parlato con una signora del comitato per le luci natalizie, che ci ha sottoposto ad un sondaggio di gradimento, e le abbiamo spiegato come sono le luci di Natale qui da noi…e che loro erano proprio delle schiappe!! 🙂
Vista verso il Fullerton Hotel
Merlion
Il Merlion, è un leone-sirena, il simbolo della città. Noi ci siamo anche presi un magnete buffo fatto a  fumetto…e il giorno dopo lo abbiamo un po’ “preso in giro” facendoci delle foto buffe. In effetti fa strano come simbolo di questa città. Che fra l’altro è piena di finanziarie e banche, e ti accorgi davvero dove girano i capitali del mondo. C’è tantissime ricchezza e opulenza, e credo che chi lavora qui sia super pagato, ma sia anche una mente geniale della finanza. Tantissimi gli stranieri infatti.
Dal Merlion, si gode una bella vista sulla baia e sul Marina Bay Sands….stupendo! Sicuramente da vedere… Noi ci siamo anche entrati il giorno dopo, mentre andavamo ai giardini botanici, ma questa è un’altra storia…
Infine, abbiamo concluso la serata con una cena (in un centro commerciale) dove ho mangiato il ramen! Gnam!! Ero molto contenta e il ristorante a giusto prezzo. Infatti un consiglio che mi sento di dare è di mangiare nei vari ristoranti dei centri commerciali, perché sono più economici dei normali ristoranti e c’é tantissima varietà di cibi.
Il secondo giorno a Singapore, lo trovate raccontato nel prossimo post!
Stay tuned 🙂
Annunci

3 commenti

  1. Che bella Singapore! Mi piacerebbe un sacco visitarla anche se sono un po' intimorita dal clima super caldo e umido, ma a vedere le tuo foto direi che vale assolutamente la pena!! Aspetto di leggere la seconda pare 😀

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...