Fin su, sempre di più: km verticale!

Mercoledì, io e il mio ragazzo, abbiamo fatto il km verticale. Ne ho già parlato a luglio (come ogni anno), perché durante la tappa mondiale di skyrunning, gli atleti si misurano anche con una “classica”, ovvero il km verticale. Dislivello di 1000m in altezza in neanche 2 km di percorrenza. In pratica: vai su dritto, ma dritto dritto, che più dritto non si può. Roba da Spiderman, per intenderci…e per i “matti”. Fra questi mi ci metto anche io..ahahah!
C’è anche un sentiero alternativo, più facile…ma vuoi mettere la soddisfazione di fare proprio il km verticale, dove passano i grandi dello skyrunning?!! Ovviamente io mica l’ho fatto in mezz’ora (tempo che ci impiega il primo!). Ci siamo fermati più volte, per riposare un attimino…
Le bacchette direi che sono indispensabili. Anche se, devo ammetterlo, a volte sarei andata su a 4 zampe, dal gran che era ripido. Dalle foto non si percepisce tanto..lo si può capire da come sono ricurva tipo nonnetta….è che se fossi stata dritta, avrei perso l’equilibrio e sarei ruzzolata fino a Canazei!
Ci vuole molta volontà per arrivare su, il sentiero è davvero da stambecchi, altroché! E ci vogliono anche delle gambe buone. Io, forse perché ero ancora stanca dal giro di lunedì, devo ammettere che alla fine ero davvero cucinata…
Il paesaggio però è stupendo. Si vede la valle, la Marmolada, il Sella, il Sasso Piatto e il Sasso Lungo, insomma, una vista davvero stupenda! Infatti, siamo arrivati su che erano le 15 ( senza pranzare) e tirava un gran vento, così, foto di rito e giù verso il Ciampac.
Vista verso la Marmolada con Colach in primo piano
E sotto Canazei
Quasi quasi si toccava il cielo con un dito eh?! Comunque, ci siamo poi fermati vicino ad una baita, al riparo dal vento, e finalmente abbiamo mangiato i panini..erano tipo le 15:40..meglio tardi che mai!! Poi abbiamo preso il sentiero che dal Ciampac porta ad Alba. Siccome stanno sistemando la pista nera che scende fino in paese (e il sentiero l’avrebbe attraversata), abbiamo poi dovuto prendere una strada forestale che pareva infinita, per Alba. Le ginocchia facevano “Giacomo Giacomo” e, caso ha voluto, quando siamo arrivati ad Alba, sulla statale, abbiamo incontrato un’amica che ci ha dato un passaggio fino a Canazei, meno male!! Sicuramente ci saremmo arrivati, ma risparmiare 2 km non fa schifo ogni tanto…ancora oggi (che ho camminato con Laila) sento che le gambe non sono al 100%. Ma fa lo stesso, ho fatto il km verticale! Sono contenta e soddisfatta, e questo basta 🙂
Penia e, sopra, il Gran Vernel
Facce soddisfatte!
Annunci

2 pensieri su “Fin su, sempre di più: km verticale!

  1. Clyo ha detto:

    Grandissima! Che faticaccia! Noi avevamo fatto un tragitto del genere a Santorini, per arrivare su una montagna su cui c'erano le rovine dell'antica città e, oltre al dislivello, c'era un vento che ti piegava in due.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...