Di primavera e neve

Tra poco vado a letto. Non ho neanche fatto un post decente questa settimana e anche se sono stanca, ho voglia di scrivere un pochino qui. Niente di particolare, diciamo. Penso che domenica prossima sarà il mio ultimo giorno di lavoro, e quasi sono veramente contenta. Questa stagione mi è pesata come un macigno! Ad aiutarmi in questo, ci si è messo il tempo. Che ci ha, innanzi tutto, illusi sulla primavera per due settimane di fila, per poi darci una mazzata coi fiocchi ( di neve)!
Fino a venerdì, si stava benissimo, il sole splendeva e faceva pure caldo, diciamo anche troppo per essere marzo a Canazei. La neve si è sciolta molto rapidamente in paese, lasciando finalmente scoperti i tetti, che era dal 26 dicembre che non li vedevamo più.
Io mi sono illusa così bene, che ho anche osato festeggiare la primavera mettendo in casa dei bei narcisi presi a Bolzano con Laura. Mi sono anche spesa “ben” €1 per comprare una primula, che ho travasato e messo fuori al sole. Per poi trovarla, due giorni dopo, quasi appassita -ooops! Mi sono scordata di darle da bere, ma sono riuscita a salvarla, poveretta…
 
Ciao 21 marzo!
Ma andiamo avanti. Le guide danesi si sono abbrustolite tipo cotolette, sfoggiando bikini in terrazza e facce fosforescenti, visto che il colore di base loro è il bianco semi- trasparente. Io mi sono messa protezione 15 e via. Non sono nera come loro, ma almeno un po’ colorata sì!
Tanto adesso,per una settimana direi, il sole lo salutiamo. Le previsioni sono queste:
Per adesso, molto molto azzeccate! ( sì, non so neanche io cosa sia “Arles”..ma se metto “meteo locale” mi da questa posizione/ località!? In che stato, mah!?). Infatti, ieri sera cena dello staff del negozio, e alle 22:30 fuori si presentava questo scenario.
 
No ma nevicava poco. Poco poco. Giusto giusto per la primavera, per il sole, per il caldo e i fiorellini che sbocciano. Vivo in questo posto da 8 anni, e ancora mi stupisco del fatto che, prima il tempo ci coccola e ci illude e poi…sbaaaam…inverno, jingle bells e magari regali di natale.
Così stamattina mi sono svegliata e il paese era avvolto da 30 cm di candido biancore.
Ho indossato le Sorel, e via al lavoro come sempre. Pausa pranzo ho inforcato la mia tavola da fuori pista, e sono andata su col mio ragazzo. Tre giri stupendi in Val Toé e per boschetti – della felicità!- a ricordarmi che sì, è primavera, ma la neve fresca ha un suo splendido perché. E dalla cabina la ormai nostra valle, è magica e incantevole.
 
 
Ho ragione vero?
 
Buona settimana a tutti!
 
 
 
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...