The Black Swan- Il Cigno Nero

Finalmente, anche in questo paese sperduto ci hanno dato l’opportunità di vedere Il Cigno Nero. Grazie , grazie comune di Canazei.
Ringraziamenti a parte, sapevo che sarebbe stato un film sulla danza poco convenzionale, e infatti non ha deluso le mie aspettative, anzi, mi ha pure fatto paura! Ci sono delle scene che sì..fanno davvero paura e la cosa che mi ha colpito è che nel film viene usata la musica classica anche in scene di grande tensione e funziona benissimo, meglio di qualsiasi altra musica alla Psycho, per intenderci.
Si potrebbe definire un thriller piscologico dove Natalie Portman interpreta Nina, ballerina dell’opera di New York che vuole assolutamente interpretare la regina cigno ne “Il Lago dei Cigni”. Ma questa regina cigno deve avere due lati, uno bianco, di purezza, e uno torbido, nero. Lei cercherà proprio di impersonare il lato torbido, visto che è ben padrona di quello bianco, ma con risvolti assai inquietanti.

E’ una storia simile al Ritratto di Dorian Gray di Oscar Wilde. E Natalie si è ben meritata l’Oscar perchè credo che questa interpretazione sia sublime. E’ dimagrita tantissimo, ben 6 kg e si è esercitata per un anno intero, svariate ore al giorno. E’ entrata nella psicologia della ballerina e la interpreta con grande maestria, in tutte le scene, anche quelle di ballo più complesse.

I costumi sono bellissimi, ad opera di Rodarte, e sono davvero uno più bello dell’altro.

Questo tutù è splendido, e raffigura il Cigno Nero per la prima del balletto e credo che sia, in assoluto, il costume più bello di tutto il film (a mio parere!).
Infine, l’ultimo gossip: Natalie è incinta di Benjamin Millepied, coreografo dell’American Ballet che nel film interpreta uno dei ballerini, David. Fra i due è scoppiato l’amore e credo siano proprio una bella coppia!

Annunci

3 pensieri su “The Black Swan- Il Cigno Nero

  1. Piperita Patty ha detto:

    Io ho iniziato a vederlo in streaming e non sono riuscita ad andare oltre un certo punto, è trooooooppo masochista (d'altronde mi sembrava in qualche modo simile a La Pianista di Haneke, un film assolutamente atroce, e non ho voluto ripetere l'esperienza). Però un po'mi sono pentita perchè dev'essere veramente un ottimo film.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...